Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

  • COS’E’ E&L?


    EDITORIA E LEGGE è il blog dell'Avv. Marina Lenti, che riporta notizie, tendenze e questioni legali dedicate alla filiera libraria e musicale.

    Vi trovate oltre un centinaio di articoli, ma se avete un problema specifico da sottopormi, o se volete contattarmi per fissare conferenze o seminari potete scrivermi a info@avvocatomarinalenti.it, o se si tratta di una semplice domanda, leggete più sotto le istruzioni per l'iscrizione alla newsletter.

    In ogni caso, sappiate che



    ©Marina Lenti - Tutti i diritti riservati
  • PER ESORDIENTI

     

    Per gli aspiranti scrittori o scrittori esordienti è disponibile il servizio di cui a questo link. Per ulteriori informazioni, scrivetemi a info@avvocatomarinalenti.it

    Trovate **QUI**  le mie referenze

  • NEWSLETTER


    A QUESTA PAGINA è possibile iscriversi alla Newsletter.
    L'iscrizione consente di sottopormi gratuitamente n.1 quesito specifico, a patto che la soluzione non preveda necessariamente l'esame di documenti.

    Dopo l'inserimento dell'email e alla relativa richiesta di conferma, controlla la tua casella di posta per confermare l'iscrizione. Se non vedi arrivare l'avviso, controlla la casella dello spam.
    Inserendo il tuo indirizzo email e confermando l’iscrizione rispondendo alla relativa mail che riceverai, dichiari di aver letto e accettato la privacy policy del sito che puoi visualizzare QUI.
  • Archivio

  • RSS FEED

Home » diritto d'autore » IL WIZARDING WORLD DI ORLANDO ‘CADE’ SU UN FONT
lunedì, 21 Mag 2012

IL WIZARDING WORLD DI ORLANDO ‘CADE’ SU UN FONT

Post by on diritto d'autore 380 0

Cezanne-RegularOgni tanto, anche chi detiene le regolari licenze sulla saga di Harry Potter si fa beccare in castagna e diventa, anziché parte attrice per difendere i propri diritti, parte convenuta per aver violato i diritti altrui.

E’ successo nel caso del Parco tematico di Orlando, poiché parecchio merchandise ivi smerciato (fra cui t-shirt, cappelli, spille) avrebbe utilizzato un font, chiamato Cezanne regular, la cui paternità viene ora rivendicata dalla società P22 Type Foundry.

La P22 crea font per computer ispirandosi alla Storia e all’Arte e ha lavorato, fra l’altro, con realtà serissime come musei e fondazioni.

Uno dei font della P22, il Da Vinci Forward (mutuato dalla calligrafia del celebre genio nostrano), era stata peraltro usata (legittimamente, quella volta) per la scritta R.A.B. –  acronimo di Regulus Acturus Black – nelle edizioni americane del Principe Mezzosangue (pag. 609) e dei Doni della Morte (186).

La causa è stata incardinata dinanzi al tribunale di New York, lo scorso dicembre, sia nei confronti della Universal, che detiene i diritti sul parco tematico, sia nei confronti dei produttori del merchandise incriminato.

La richiesta di risarcimento danni è pari a una somma che, se concessa, non sfigurerebbe affatto in una delle camere blindate della Gringott: un milione e mezzo di dollari.

La Universal, benché sollecitata dalla stampa locale,  non ha voluto commentare il fatto.

Qualche mese dopo, la vertenza è stata composta in via stragiudiziale, ma i termini dell’accordo non sono stati resi noti.

 

Tag

Leave Your Comment

Your name *

Your website

Your comment *

* Required Field

  • SU TWITTER

    Segui cliccando qui le ultime notizie sull'editoria dal mio Twitter account
  • SU FB (gruppo)

    Il gruppo FB 'Editoria e Legge' si trova qui