Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

  • COS’E’ E&L?


    EDITORIA E LEGGE è il blog dell'Avv. Marina Lenti, che riporta notizie, tendenze e questioni legali dedicate alla filiera libraria e musicale.

    Vi trovate oltre un centinaio di articoli, ma se avete un problema specifico da sottopormi, o se volete contattarmi per fissare conferenze o seminari potete scrivermi a info@avvocatomarinalenti.it, o se si tratta di una semplice domanda, leggete più sotto le istruzioni per l'iscrizione alla newsletter.

    In ogni caso, sappiate che



    ©Marina Lenti - Tutti i diritti riservati
  • PER ESORDIENTI

     

    Per gli aspiranti scrittori o scrittori esordienti è disponibile il servizio di cui a questo link. Per ulteriori informazioni, scrivetemi a info@avvocatomarinalenti.it

    Trovate **QUI**  le mie referenze

  • NEWSLETTER


    A QUESTA PAGINA è possibile iscriversi alla Newsletter.
    L'iscrizione consente di sottopormi gratuitamente n.1 quesito specifico, a patto che la soluzione non preveda necessariamente l'esame di documenti.

    Dopo l'inserimento dell'email e alla relativa richiesta di conferma, controlla la tua casella di posta per confermare l'iscrizione. Se non vedi arrivare l'avviso, controlla la casella dello spam.
    Inserendo il tuo indirizzo email e confermando l’iscrizione rispondendo alla relativa mail che riceverai, dichiari di aver letto e accettato la privacy policy del sito che puoi visualizzare QUI.
  • Archivio

  • RSS FEED

Home » agenzie letterarie » I SERVIZI LEGALI PIU’ RICHIESTI IN EDITORIA
mercoledì, 05 Set 2018

I SERVIZI LEGALI PIU’ RICHIESTI IN EDITORIA

Post by on agenzie letterarie, Case editrici, Cinema, diritto d'autore, Illustrazione, Libri, Plagio 60 0

In questo post rispondo pubblicamente a una domanda che ogni tanto mi capita di sentirmi rivolgere, e cioè quali sono i servizi legali più richiesti in ambito editoriale. Ecco dunque la mia personale top 15. Naturalmente questa ‘hit-parade’ non chiude la casistica, tuttavia  ciò che resta fuori si presenta piuttosto raramente e dunque, per definizione, non ha cittadinanza in questo post.

 

1. DISAMINA DEL CONTRATTO DI EDIZIONE

Si tratta senz’altro della richiesta più comune, Nella maggior parte dei casi è fatta dagli autori e preferibilmente andrebbe fatta prima di firmare, ma spesso succede dopo, quanto il rapporto dà segni di attrito. Il contratto viene commentato per iscritto clausola per clausola, evidenziando criticità, appigli per contestazioni e, se non ancora firmato, idee per possibili correttivi.

 

Talvolta, a questa richiesta fa seguito anche la richiesta di modifica vera e propria delle clausole problematiche, naturalmente sempre in quei casi in cui il contratto non è stato ancora firmato.

 

Accade però che talvolta anche gli editori richiedano una revisione del contratto che hanno sin lì utilizzato, primariamente perché è accaduto loro qualcosa che ha evidenziato loro un caso non disciplinato, oppure disciplinato in maniera fumosa. Poiché nella maggior parte dei casi si tratta di contratti mutuati da Internet, l’occhio del legale, oltre a sistemare le falle che hanno già prodotto danno, individua sempre altre criticità di cui l’editore non sospettava l’esistenza.

 

2. RICHIESTA DI PAGAMENTO ROYALTY AUTORIALI O COMPENSI PER TRADUZIONI O ILLUSTRAZIONI

Purtroppo sono molti i casi in cui le scadenze non vengono rispettate o, addirittura, in cui gli autori vedono una lira fino all’intervento dell’avvocato.

Di solito i solleciti di quest’ultimo sono sufficienti e la percentuale di editori che si fa scioccamente trascinare in giudizio è l’1%.

 

3. RICHIESTA DI RECUPERO CREDITI VERSO DISTRIBUTORI E LIBRAI

Servizio richiesto tipicamente dagli editori, quando non riescono a recuperare il denaro relativo al venduto, sia presso il proprio distributore sia direttamente presso le librerie nei casi in cui l’editore distribuisca in proprio.

 

4. CONTESTAZIONI DI INADEMPIMENTO CONTRATTUALE

Si tratta di contestazioni mosse per lo più agli editori, ma a volte anche agli agenti letterari (ho visto cose che voi umani…).

 

5. RICHIESTA DI INTERVENTO PER PLAGIO

Con l’avvento di Internet, affiancato dalla straripante ignoranza dei rudimenti sul diritto d’autore, i casi di plagio, per lo più di testi ma a volte anche di immagini e di video, si sono moltiplicati in maniera esponenziale e sono molti gli autori che si rivolgono al legale per ordinare la rimozione richiedere il risarcimento del danno.

 

In questo caso, la percentuale di chi si fa trascinare in giudizio sale al 2%, fondamentalmente perché la controparte ha deciso di risparmiare sulla spesa di un avvocato ed è troppo ignorante e stupida per capire da sola la portata dell’illecito e per capire che col giudizio le costerà molto di più e perderà comunque.

 

6. RICHIESTA DI INTERVENTO PER LA NEGOZIAZIONE DEL CONTRATTO DI EDIZIONE

Si tratta qui di negoziare un accordo più favorevole per l’autore ed è una delle possibili prosecuzioni del servizio di cui al punto 1, nel senso che l’autore, anziché richiedere al legale solamente di modificare, come abbiamo visto, le clausole problematiche per poi proporle personalmente all’editore, si incarica il legale anche di trattare direttamente con l’editore per ottenerle.

 

7. RICHIESTA DI AFFIANCAMENTO LEGALE PRIMA DELL’INVIO DEL MANOSCRITTO

In fase di pre-invio del manoscritto, l’assistenza avviene sotto forma di coaching (vedi qui per i dettagli), in modo che l’autore possa pendere coscienza di come funziona la filiera e di quali insidie legali presenta, così da consentirgli di districarsi direttamente con maggiore cognizione di causa.

 

8. RICHIESTA DI REDAZIONE DI CONTRATTI VARI

Possono essere contratti di ghostwriting, di servizi di pubblicazione, di servizi di editing, di traduzione o illustrazione, di edizione, di agenzia, d’opera etc…

 

9. RICHIESTA DI AFFIANCAMENTO LEGALE A PARTIRE DALL’ACCETTAZIONE FINO ALLA PUBBLICAZIONE DELLO STESSO

Si tratta di un affiancamento durante le varie fasi che succedono alla firma del contratto di edizione, per verificare che l’editore stia rispettando patti e tempistiche contrattuali. Può essere svolto dal legale in prima persona oppure dall’autore, che si interfaccia con l’editore oralmente e/o per iscritto seguendo i suggerimenti del legale.

 

 10. RICHIESTA DI INTERVENTO PER RIPRODUZIONE E PUBBLICAZIONE ABUSIVA

Accade relativamente spesso che editori minori prendano un testo estero, già precedentemente pubblicato in Italia e ora fuori catalogo, e lo ripubblichino utilizzando quella stessa traduzione italiana, senza premurarsi di cercare il traduttore e di chiedergli l’autorizzazione e il compenso.

Spesso, per schivare la responsabilità, questi editori mettono ridicoli disclaimer, che giuridicamente non valgono nulla, dove si dichiara di aver fatto tutto il possibile per rintracciare i legittimi titolari del diritto d’autore. Disclaimer ancora più ridicoli quando il traduttore è perfettamente rintracciabile con una telefonata alla casa editrice precedente.

 

11. CONTROLLO LEGALE DEL SITO WEB

Un sito web deve conformarsi a molteplici regole, che ho riassunto in questo articolo, molto spesso non osservate da autori ed editori. Il servizio consiste in un check up scritto che indica le problematiche. Il titolare può poi avvalersi degli altri servizi di cui ai punti 12 e 13 per correggerli.

 

12. MESSA A NORMA DEL SITO WEB

A seconda dei casi, vi sono interventi differenti da effettuare, quali ad esempio la messa a norma della newsletter o del blog. La costante per tutti, però, è quella delle policy su privacy  (spesso completamente assente) e cookie (nel 95% dei casi incompleta e quindi suscettibile di sanzioni).

Se il sito comprende poi l’area ecommerce, nella stragrande maggioranza dei casi esso non rispetta i requisiti di legge. Ciò perché la tendenza è quella di copiare ciò che fanno i colossi, ignorando che questi si disciplinano secondo normative differenti.

L’intervento in quest’area comprende la redazione della performativa, del contratto di prestazione del servizio e della redazione delle schermate di acquisto e riepilogo  a norma.

 

13. RICHIESTA DI INTERVENTO PER NEGOZIAZIONE DIRITTI ESTERI

Stratta prevalentemente di richieste da parte di editori italiani che stanno vendendo i diritti di traduzione, ma a volte anche di autori che stanno facendo autonomamente la stessa cosa. Di solito precede, ma può anche seguire, il punto 9).

 

14. RICHIESTA DI DISAMINA DEL CONTRATTO DI EDIZIONE ESTERO

Se non è ancora stato firmato, visi tratta di commentarlo esattamente come avviene per il contratto di edizione di cui al punto 1) ed, eventualmente, di modificarlo.

 

Se invece è già stato firmato e se ci sono i presupposti, a questa fase di solito segue anche una richiesta di contestazione di inadempimento e relativo risarcimento del danno (ad es. se i termini del contratto sono scaduti e ciononostante l’editore estero continua a vendere oltre il termine previsto), oppure la richiesta di azionare una clausola specifica quali ad esempio la reverse clause che consente di rientrare in possesso dei diritti sull’Opera.

 

15. RICHIESTA DI DISAMINA E/O MODIFICA DEL CONTRATTO DI LICENZA DEI DIRITTI CINEMATOGRAFICI

E’ il fanalino di coda perché sono pochi i testi che riescono ad approdare a questo stadio.

 

Come avviene per i contratti sub 1) e 9) , il contratto viene commentato per iscritto clausola per clausola, con eventuale successiva richiesta di modifica vera e propria delle clausole problematiche, naturalmente sempre in quei casi in cui il contratto non è stato ancora firmato.

 

Poiché nel 99% dei casi arriva da un editore o da un agente, di solito non viene richiesto al legale il servizio di negoziazione diretta, che viene sbrigato direttamente dal cliente.

 

 

 

Comments are closed.

  • SU TWITTER

    Segui cliccando qui le ultime notizie sull'editoria dal mio Twitter account
  • SU FB (gruppo)

    Il gruppo FB 'Editoria e Legge' si trova qui