Your world of Wpdance.com, Wpdance.com by WpDance

  • COS’E’ E&L?


    EDITORIA E LEGGE è il blog dell'Avv. Marina Lenti, che riporta notizie, tendenze e questioni legali dedicate alla filiera libraria e musicale.

    Vi trovate oltre un centinaio di articoli, ma se avete un problema specifico da sottopormi, o se volete contattarmi per fissare conferenze o seminari potete scrivermi a info@avvocatomarinalenti.it, o se si tratta di una semplice domanda, leggete più sotto le istruzioni per l'iscrizione alla newsletter.

    In ogni caso, sappiate che



    ©Marina Lenti - Tutti i diritti riservati
  • PER ESORDIENTI

     

    Per gli aspiranti scrittori o scrittori esordienti è disponibile il servizio di cui a questo link. Per ulteriori informazioni, scrivetemi a info@avvocatomarinalenti.it

    Trovate **QUI**  le mie referenze

  • NEWSLETTER


    A QUESTA PAGINA è possibile iscriversi alla Newsletter.
    L'iscrizione consente di sottopormi gratuitamente n.1 quesito specifico, a patto che la soluzione non preveda necessariamente l'esame di documenti.

    Dopo l'inserimento dell'email e alla relativa richiesta di conferma, controlla la tua casella di posta per confermare l'iscrizione. Se non vedi arrivare l'avviso, controlla la casella dello spam.
    Inserendo il tuo indirizzo email e confermando l’iscrizione rispondendo alla relativa mail che riceverai, dichiari di aver letto e accettato la privacy policy del sito che puoi visualizzare QUI.
  • Archivio

  • RSS FEED

Home » agenzie letterarie » LA METAMORFOSI DEGLI AGENTI LETTERARI
martedì, 28 Ott 2014

LA METAMORFOSI DEGLI AGENTI LETTERARI

Post by on agenzie letterarie, editoria 1309 0

ChameleonIn un periodo di crisi come quello che stiamo attraversando, è chiaro che tutti i costi superflui vengano tagliati dai budget familiari e personali. Fra questi ‘superflui’ rientrano, purtroppo, anche i libri. Ne consegue che anche gli editori rischiano sempre meno e cercano di scegliere titoli e/o autori che garantiscano un certo margine di sicurezza. Se proprio si arrischiano con qualcosa di nuovo, come abbiamo visto lo fanno in ebook.

 

E allora, dopo aver parlato della metamorfosi degli editori avvenuta proprio grazie all’avvento dell’ebook, parliamo di quella degli agenti letterari. Anch’essi, infatti, si stanno adeguando, poiché iniziano a fare la loro comparsa offerte di pubblicazione elettronica anche da parte loro, in una sorta di beta test per sondare senza grossi rischi quanto valga poi la pena rappresentare il libro anche  in cartaceo.

 

Tali pubblicazioni vengono distribuite attraverso le principali piattaforme e –  a quanto pare – vengono anche promosse dagli agenti stessi. Questo comporterebbe due vantaggi: da un lato, il fatto di avere alle spalle un’agenzia che screma i manoscritti eviterebbe all’autore la proiezione della solita immagine di “autopubblicato perché rifiutato da tutti”. In più, l’aiuto promozionale dell’agenzia dovrebbe essere un ‘quid’ ulteriore in grado di differenziare, grazie ai buoni uffici di cui essa gode presso la stampa,  questo tipo di pubblicazione dal mare magnum di autopubblicazioni. Quets ultime, infatti, sono solitamente promosse con le sole forze dell’autore, a meno che questi non disponga di un budget per un ufficio stampa professionista, caso più unico che raro.

 

Una formula ancora giovane, almeno in Italia, ma forse non fruttifera come sperato da molti. Perché mentre da una parte questo test, avviato dalle grosse agenzie, sta prendendo sempre più piede anche dalle piccole, dall’altra c’è chi, dopo averlo offerto sul proprio sito per alcuni mesi, ha già rimosso la possibilità.

Oppure l’abbandono di tale pratica potrebbe essere imputabile alle proteste degli editori, che di certo non vedono di buon occhio la concorrenza di un segmento della filiera editoriale nata con intenti completamente diversi e che, per ‘ritorsione difensiva’,  potrebbero boiccottare i piazzamenti del cartaceo da parte degli agenti.

 

Quel che  certo è che la tecnologia sta dando filo da torcere soprattutto alle case editrici, che si vedono comprimere sempre di più il proprio settore di comptenza da parte di soggetti, agenti e autori, che una volta avevano ruoli ben definiti e non sovrapponibii.

 

Tag

Leave Your Comment

Your name *

Your website

Your comment *

* Required Field

  • SU TWITTER

    Segui cliccando qui le ultime notizie sull'editoria dal mio Twitter account
  • SU FB (gruppo)

    Il gruppo FB 'Editoria e Legge' si trova qui